Non hai articoli nel carrello.

Subtotale: 0,00 €

I muslin: il mai più senza alla nascita di un bimbo!

Federica Gerosa 18 giugno 2019

Ti serve una morbida copertina? compra un muslin.
Hai bisogno di un telino anti rigurgito? piega in due un muslin.
Troppo sole sul passeggino? Portati un muslin.
Hai dimenticato il bavaglino? Annoda un muslin.
Vuoi un pannolino versatile e rapido ad asciugare? Prova i muslin.

Si capisce che mi sono innamorata dei muslin? Oggi ho deciso di scrivere di questo versatilissimo oggetto ancora poco conosciuto e ho trovato il primo ostacolo. La categoria sotto cui inserirlo. Di getto l'ho messo sotto "pannolini", in fondo di solito si trova catalogato in questa dicitura. Io stessa ne ho comprati vari con questo scopo durante la prima gravidanza. A posteriori, dopo due figli e quattro anni di esperienza tra lavabili, pappe, rigurgiti e spannolinamenti, mettere i muslin in una sola categoria è decisamente riduttivo!

Cosa sono i muslin?

Sono dei quadrati di mussola di cotone con una trama poco fitta simile alla garza. Generalmente si trovano di cotone o bamboo. Le dimensioni standard sono di 70x70 cm o 80x80 cm, ma si trovano anche in dimensioni maggiori soprattutto nei modelli più colorati. Ne esistono infatti di tinta unita bianca o colorata oppure con fantasie e disegni, più idonei forse all'utilizzo come copertine piuttosto che come pannolini. Ma nulla vieta un utilizzo vario! Molto più famosi all'estero che in Italia, stanno vedendo in questi anni una rapida diffusione, legata sicuramente alla loro estrema versatilità.

fridaproject_muslin_colore

I muslin sono pannolini.

Fanno parte del sistema "a due pezzi" quindi hanno bisogno di una cover impermeabile sopra (se non sapete di cosa sto parlando, tornate a ripassare le tipologie di pannolini lavabili!). Sono pannolini pieghevoli quindi richiedono un minimo di manualità, ma avrete in cambio pannolino molto:

  • economici (rispetto ai sistemi completi come aio e ai2)
  • molto molto rapidi nell’asciugare
  • molto versatili (cambiando le piegature)

Dei validissimi pro, che convincerebbero chiunque almeno a provare!!
Durante la prima gravidanza, dopo aver studiato su social, blog, web ecc, ho fatto incetta di muslin. Mi sono studiata tutte le piegature. Poi mi sono trovata davanti un ragnetto rosa di tre kg che non stava fermo a pagarlo e che avevo perennemente il terrore di rompere e.... non li ho usati!

ma neanche una volta eh!
Ho utilizzato sempre altre tipologie di lavabili. La prima volta che ho pensato di utilizzarli a questo scopo, mia figlia aveva un anno e mezzo e gli inserti dei poket erano tutti ad asciugare in un freddo inverno in cui mi si era rotta l'asciugatrice. Ho pensato quindi di piegare un muslin ed infilarlo in un poket e.... rivelazione! Oh, sono P E R F E T T I  come inserti! Da allora li ho strautilizzati: come dicevo, asciugano al volo. E in situazioni di scomodità (tipo in viaggio) sono rapidissimi da lavare e risciacquare.

Con il secondogenito, forte di questa esperienza, li ho utilizzati da subito, con le piegature imparate tre anni prima. E cavolo se sono comodi. Si adattando ad ogni bimbo perchè la chiusura con lo snappy è immediata e perfettamente su misura. Adeguo l'assorbenza con degli inserti e lo trovo veramente uno dei pannolini più slim e versatili che ci siano. Ovvio, bisogna superare lo scoglio della manualità, ma con i mille video che troverete su youtube io confido in voi!

I muslin sono perfetti per le neomamme.

Volete sapere come utilizzavo i muslin nei primi mesi di mia figlia, quando mi sembravano ostili durante il cambio pannolino? Li usavo come telini anti rigurgito, perchè lei era un piccolo vulcano di latte con gittate comprese tra i 50 ed i 100 cm. Li mettevo sulla spalla (e sulle ginocchia, e sul divano, e sulla sdraietta ecc ecc) e salvavo il salvabile: poi li buttavo in lavatrice per un ciclo rapido in attesa di altri panni per completare la lavatrice ed il gioco era fatto.
Li utilizzavo inoltre come telino assorbilatte. Perchè nei primi mesi di allattamento quando i miei figli mangiavano da un seno, l'altro seno sembrava una piccola fontana e non c'era coppetta assorbilatte che tenesse! I muslin mi garantivano abbastanza assorbenza e li buttavo a lavare a ruota, tanto asciugavano al volo.

fridaproject_muslin_copertina

I muslin sono perfetti per tutto!

Ho utilizzato i muslin come telo cambio, sopra al fasciatoio o per i cambi improvvisati in giro.
Sono stai utili per coprirmi mentre allattavo in situazioni in cui poteva creare disagio.
Sono stati perfetti come bavaglini nei primi mesi di svezzamento in cui il cibo è più per terra che in bocca (dannato autosvezzamento!)
In estate, hanno sostituito le tendine parasole in auto (come si faceva una volta: apri il finestrino, inserisci la tela, chiudi il finestrino et voilà!). Quelli più grandi sono stati appesi per fare ombra, appoggiati a coprire il passeggino (mai tutto, mi raccomando, fate passare l'aria per non creare un effetto serra pericolosissimo!).
Li ho utilizzati come copertina leggerissima sulla culla, per le prime gattonate al parco, sotto la schiena sul passeggino ad assorbire il sudore.
Mia suocera li usa come strofinacci da cucina!

Ma soprattutto li ho utilizzati per lo swaddling (ne abbiamo parlato nella nostra rivista a pagina 11). Sono una morbidissima coccola con cui avvolgere i bimbi più smaniosi di contenimento. Hanno decisamente salvato molte delle nostre notti durante la luna di latte!

 

 

Commenti